Alimentazione

Alimentazione dello sportivo

Il tipo di sport praticato è importante per definire la tua alimentazione

L’alimentazione dello sportivo non prevede un determinato regime alimentazione dietetico, specifichiamo subito che esistono diversi tipi di sport e ognuno di noi li esegue in base alle sue caratteristiche e capacità fisiche.

Questo chiarimento è doveroso perchè ogni individuo deve imparare ad alimentarsi nel modo corretto in base alle sue caratteristiche personali, esistono tuttavia delle linee guida che bisogna rispettare e seguire se intendi dimagrire e rendere maggiormente quando svolgi un’attività fisica.

Capita di praticare uno sport e di non riuscire a conseguire i presupposti fissati: dimagrire e o migliorare le prestazioni atletiche. Questo può succedere perché alla pratica dello sport non è correlata un’adeguata alimentazione.

Che cosa deve mangiare uno sportivo?

In verità se pratichi sport, devi considerare alcuni elementi fondamentali:

Ridurre l’apporto di grassi e zuccheri; questo non significa che si devono eliminare tutti i dolci e i cibi con maggiore apporto di grassi; ridurne l’assunzione e concederli solo in occasioni particolari e sfuggenti. Le quantità sono importanti, sì alla pasta e ai carboidrati ma nel modo adeguato e secondo le dosi consigliate; pasta e pane non fanno male, si possono mangiare nelle adeguate quantità che vanno relazionate al tipo di sport praticato e al dispendio di energie.

Sì alle proteine, soprattutto se pratichi un’attività di potenza. Il tipo di sport praticato è importante per definire la tua alimentazione: se per esempio come accennato, sei uno sportivo che mira al potenziamento muscolare, come i body builder, allora le proteine vanno assunte in quantità maggiore rispetto ad una classica alimentazione. Se invece sei un nuotatore o sei un jogging, dove è importante fare il pieno di energia, i carboidrati hanno una sua importanza fondamentale; in questo caso sì al consumo abituale ma sempre proporzionato a quanto si brucia in allenamento.

Vige sempre la regola di fatti, di consumare e bruciare quanto si assume.
Queste sono indicativamente le percentuali che uno sportivo dovrebbe assumere nelle varie categorie di nutrimenti: 55% circa di carboidrati; 25% circa di grassi e 20% di proteine.

Sono dati indicativi si precisa, poiché come accennato, questi dipendono dal tipo di sport praticato, dalla frequenza settimanale dell’attività sportiva, e se si tratta di un atleta dilettante o professionale.

Le proteine e i grassi si aumentano e si diminuiscono in base al tipo di sport che pratichi, se si tratta di una disciplina aerobica, allora si potranno diminuire le proteine per dare uno spazio maggiore ai carboidrati; i grassi vanno assunti orientativamente nei dati indicati, le quantità indicate sono sufficienti per rigenerare le cellule e aiutare lo sportivo a contrastare l’azione dei radicali liberi e quindi a combattere l’invecchiamento cellulare, che nello sportivo è più accentuato.

Questo eventualità si contrasta con l’assunzione di liquidi, bevendo circa 2 litri di acqua durante la giornata per mantenere la pelle sempre idratata e morbida e soprattutto per non perdere la giusta quantità di sali minerali fondamentali per praticare sport.Inoltre non solo gli alimenti sono importanti: pasta, carne e pesce (magri), e ancora frutta e verdura di stagione. E’ importante anche che questi siano cotti in modo sano e che il tempo di assimilazione avvenga nei tempi maggiormente idonei.

alimentazione sportiviNon potete allenarvi e avere ottime prestazioni fisiche se non avete assunto i carboidrati e le proteine nei tempi generalmente indicati: ossia circa 3 ore prima di ogni allenamento. E’fondamentale di fatti che nelle tre ore precedenti l’allenamento, il corpo abbia fatto il pieno di energia “sana”.

Importante è anche che cosa si beve e non solo che cosa mangia uno sportivo; l’acqua è sicuramente il liquido migliore per integrare la perdita di liquidi persi con l’allenamento. Non fatevi sedurre da bibite energetiche ricche di zuccheri da prendere alla fine della vostra attività sportiva; sì alle spremute di frutta ma attenzione a non integrare queste con lo zucchero che rallenterebbe solo la stessa idratazione del corpo.

Evita anche le classiche bibite gassate che sono nemici degli atleti con i gas e gli zuccheri che contengono: non devi privartene necessariamente in maniera assoluta; puoi regalarti una bibita come eccezione alla regola da dedicarti ogni tanto, l’importante è che non sia un’abitudine alimentare.

La dieta alimentare dello sportivo consiste in un’alimentazione sana fatta da cibi cotti in modo sano; no agli snack e alle merendine confezionate ricche di grassi saturi.

Alimentazione dello sportivo
5 (100%) 1 vote[s]
Tags

Articoli simili