Salute

Dolori articolari: in cosa consistono e quali rimedi

Il dolore a carico delle articolazioni, come quella del ginocchio o della spalla, può avere 2 sedi di origine principali

Le articolazioni del corpo umano sono complessi anatomici estremamente delicati, spesso e volentieri soggetti a carichi di pesi o di pressione che, inevitabilmente, potrebbero portare all’insorgenza di fastidi o di vere e proprie condizioni patologiche, le quali possono procurare non pochi grattacapi.

Indipendentemente dall’origine del dolore articolare, che sia esso derivante da un trauma, da un’infezione o da un’infiammazione, l’articolazione risulta più o meno gonfia, rigida e ridotta a pochissimi movimenti, spesso anche scorretti.

Tuttavia, quali sono le cause principali dell’insorgenza del dolore articolare? Quali sono i sintomi e com’è possibile trattarli?

Le cause dei dolori alle articolazioni

Il dolore a carico delle articolazioni, come quella del ginocchio o della spalla, può avere 2 sedi di origine principali: una interna e una esterna. Molto spesso, il dolore proviene internamente all’articolazione, specie quando un tendine o la cartilagine al suo interno si sono lesionati o infiammati.

In questo caso, si possono classificare 3 tipologie di condizioni patologiche che possono scatenare il dolore articolare: una su tutte è rappresentata dall’artrite infiammatoria, che fa dell’infiammazione il suo punto di forza.

Oltre ad essa, ci si può trovare di fronte ad artrite non infiammatoria, specialmente nel caso in cui l’intera struttura dell’articolazione è danneggiata e, infine, all’artralgia, caratterizzata da dolore articolare derivante da altri disturbi.

Tuttavia, il dolore articolare può anche derivare da particolari traumi o infortuni articolari, come distorsioni, lussazioni o fratture, piuttosto che infezioni che potrebbero causare borsiti, gotta, tendiniti o artrite psoriasica.

Infine, il dolore articolare può essere irradiato a seguito di un’importante patologia in atto in quel momento, come il lupus, la fibromialgia, l’ipotiroidismo o alcuni tumori alle ossa.

I sintomi

I sintomi più frequenti prevedono innanzitutto l’incapacità di movimento totale dell’articolazione interessata o dell’arto legato ad essa; inoltre, sono frequenti gonfiore, rigidità mattutina, dolore urente localizzato e mal di schiena originato da cattive posture finalizzate a contenere il dolore mentre si deambula.

Il più delle volte, tutti questi sintomi trovano il loro apice nelle ore mattutine, appena dopo il risveglio, specie in coloro più avanti con l’età.

Definito il quadro generale del dolore articolare, la domanda che sorge spontanea è: quali sono i possibili rimedi per contrastarlo?

I rimedi

Per questo tipo di fastidio di natura dolorifica, la miglior medicina è il riposo, specie se prolungato e regolare.

In alternativa, anche un leggero esercizio fisico di riabilitazione o fitness potrebbero arrecare benefici, così come l’uso di bagni caldi o massaggi fisioterapici.

Se il dolore è quasi insopportabile, si potrebbe ricorrere a farmaci antinfiammatori o a rimedi più specializzati, come il cerotto antidolorifico Dicloreum rimedi per dolori articolari.

In ogni caso, se il dolore persiste o peggiora, è sempre consigliabile consultare un medico, specie se iniziano ad associarsi altre tipologie di sintomi o disturbi.

Articoli simili

Guarda anche
Close
Back to top button